Stadio della Roma, Massimina esclusa!

James Pallotta neo Presidente della Roma (sostituto del dimesso Di Benedetto) è sbarcato a Roma. Uno dei motivi del viaggio italiano di Pallotta è la costruzione dello Stadio tipo Juventus Stadium di Torino.

«Stiamo lavorando, l’obiettivo è costruire una casa per tutti i tifosi» ha detto mercoledì il presidente appena sbarcato all’aeroporto di Ciampino.

Ed è’ stato di parola, Pallotta. Aveva preannunciato una serie di colloqui sull’argomento e ha rispettato i piani, effettuando un sopralluogo nelle tre aree rimaste in lizza per ospitare lo stadio della Roma: Tor di Valle, tra l’Eur e Ostia, sul terreno dell’ippodromo del trotto; Tor Vergata, nella zona dove ha sede la seconda università cittadina; e la Bufalotta, periferia est, a ridosso del raccordo anulare.

Ad accompagnarlo in giro per la città è stato il braccio destro Mark Pannes, l’a.d. della Roma arrivato proprio ieri dagli Stati Uniti. I sussurri raccontano di un colloquio con Luca Parnasi, proprietario del terreno di Tor di Valle, a conferma che nelle intenzioni dei manager italiani del club è quella l’area favorita per la costruzione. Ma la decisione finale non verrà presa in tempi così brevi come la Roma sperava. Le trattative sono complesse, la legge sugli stadi tarda e le istituzioni, a cominciare dal sindaco Alemanno, sono ancora in attesa del progetto definitivo.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

 

}
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com