Obiettivo-Obbiettivo

Obiettivo o Obbiettivo per Treccani sono corrette entrambe le forme, anche se la forma con una sola “b” è la più usata, che cosa significa?

Aggettivo: Aderente ai dati di fatto, improntato a serietà e imparzialità sinonimo di “oggettivo”, Equanime, spassionato imparziale non alterato da pregiudizi preferenze idee e sentimenti personali

Sostantivo maschile: sistema ottico centrato convergente (obiettivo fotografico); Scopo di una determinata azione; meta che ci si propone di raggiungere, fine, proposito

Questa è la noiosa spiegazione (copiata para para) del dizionario Treccani, ma la mia attenzione cade sulla parola, e sul fatto che ogni parola della nostra fantastica lingua italiana, possa avere diversi significati a seconda di come la si utilizzi all’interno di una frase o di un discorso

Certo al giorno di oggi siamo rimasti in pochi a stupircene, quindi ecco il mio piccolo ma ambizioso obiettivo: provare a fare in modo che i pochi possano diventare un po’ meno pochi…vediamo un po’…

Dunque la parola di oggi è “Obiettivo”

Tutti dovrebbero avere un Obiettivo, un fine, uno scopo, e tutti infatti ce l’hanno, il senso stesso della vita è un Obiettivo importante, poi ci sono quelli giornalieri, tanti piccoli obiettivi importanti che durano giusto un giorno o una piccola parte di esso

Esempi di piccoli obiettivi giornalieri? Tutti la mattina ci alziamo per andare al lavoro, a scuola, in palestra, ad accompagnare i figli a scuola, a fare la spesa, a portare fuori il cane, (mi raccomando di raccogliere e non seminare), poi le pulizie di casa, o le commissioni per uffici vari e via dicendo, dunque Obiettivo per intendere voler fare qualcosa

Obiettivo inteso come Equo nel giudicare e intendere.  Tutti dovrebbero cercare di essere obiettivi, ma non sempre ci riescono o ci provano, ad esempio:

-Quanti guardando una partita di calcio da tifosi di una delle due squadre in gioco, contano solo i falli ricevuti e non i falli fatti dalla propria squadra?

-Quanti riescono a mettersi nei panni dell’altro nel corso di una discussione, riuscendo a capirne il punto di vista ed accettarlo per quello che è pur non condividendone il principio?

-Quanti riescono a non insultare il primo che capita in un social per sopraffarne il pensiero, senza nemmeno averlo capito?

-E quanti invece sono pronti a chiedere scusa una volta che si sono resi conto di aver sbagliato, per non essere stati obiettivamente cauti?

Ecco io ritengo che la parola “Obiettivo” oltre anche a macchina fotografica per immortalare immagini, possa significare anche questo, cioè cercare di riconoscere obiettivamente i propri errori, i propri limiti, provando a verificare anche idee che non siano proprio le nostre

Non lo so se c’entra qui ora, ma vi racconto un aneddoto: tra i miei “WebAmici” (non sono tanti ma li conosco quasi tutti personalmente) ce ne sono alcuni che se messi su una scala di colori da bianco a blu, allora io sono bianco quasi trasparente e loro blu quasi nero, questi sono quelli che amo definire i miei “WebAmiciOpposti”!

Immaginare accese e a volte poco edificanti discussioni, sarebbe il minimo, però come accade ai bambini all’asilo o alle prime classi elementari che litigano, si picchiano e poi diventano “migliori amici”, accade pure che dopo le accese ma illuminanti discussioni, i miei ”WebAmiciOpposti” sono quelli che, loro malgrado, seguo con maggior attenzione, quelli che mi ispirano ricerche, approfondimenti e studio “obiettivo” direi, perchè mi spingono a cercare di capire cose, accadimenti, fatti che altrimenti ignorerei per ideologia, o anche solo per pigrizia

Accade poi una cosa strana, parlando appunto con uno dei miei “WebOpposti” (sempre rispetto alla scala di colori di prima) mi sento rispondere “le persone intelligenti traggono linfa dalla diversità laddove gli stupidi generano solo veleno”(per chi non lo avesse capito mi ha dato dell’intelligente, a me!)

E chi se lo aspettava (spero solo che non legga e si riconosca, sennò sai che litigata che mi aspetta!) Magari adesso non sarò proprio obiettiva, ma secondo me questo è un “gran bel pezzo di complimento” che, sempre secondo me, gratifica, a maggior ragione se viene da qualcuno che la pensa in maniera esattamente opposta a come la penso io, chapeau! Gli opposti dunque si riconoscono e se riescono a comunicare si accettano a patto di verificare le rispettive ipotesi con prove e studio e non con approssimazione o modi di dire

Non necessariamente bisogna prefissarsi un grande obiettivo per essere gratificati dal suo raggiungimento, basta poco a volte, veramente poco

Allora vi ho convinti a trovare un obiettivo e a cercare di raggiungerlo con obiettività e/o calma obiettiva?

Alla prossima, dipende solo da Voi, io Vi aspetto

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento

 

}
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com