I nuovi segnali stradali

Non so se vi siete accorti che da qualche tempo è iniziata una vera e propria rivoluzione sulle nostre strade, silenziosa e importante è partita la sostituzione di tanti cartelli  di indicazione pericolo e limiti di velocità stradali.

Da qualche settimana anche via Solari ha i suoi nuovi cartelli con i limiti di velocità a 40 e, cartelli di pericolo con le “ondine”. Traduzione in massiminese: “questa strada si allaga quindi mettete i remi in macchina che se piove siete pronti”

ondine solari

40 solari I cartelli di via solari

A via Ildebrando alla curva della carrozzeria hanno messo il limite a 30, dall’altra parte della strada, in discesa, a 50. Su via Romano Guerra la strada dei supermercati e della farmacia, il limite è a 60. Su via casal Lumbroso invece, è 30 fino al bowling, come anche al Pescaccio ma solo dalla curva della Metro fino all’incrocio con via di Brava. Se poi passiamo all’Aurelia, ce ne sono diversi: dai 90 da Malagrotta al ponte della Monachina, 90 la curva malefica di Calò, 70 all’imbocco del raccordo. Dal bivio con Acquafredda fino al “fontanone” le cose si complicano: sullo stesso tratto, cartello da 50 (a sinistra della carreggiata davanti Aurelia Hospital), 30 per dossi a destra fino al cavalcavia di panorama, 70 in salita verso il Fontanone. Nell’altro senso di marcia, ancora peggio 70 da Panorama e Agip, poi in progressione 50-40-70 al bivio con via Acquafredda, per poi tornare  90 all’alteza di Leonori. Non c’avete capito niente vero? Manco io, sembra una comica, ma se passate di là e non state guidando, verificate.

50 idg

30 idg Ildebrando

Ma su una strada come l’Aurelia si possono mettere tre o anche quattro limiti diversi in due chilometri circa? A volerli rispettare bisogna guidare a singhiozzo, con attenzione al davanti che nessuno frena, sennò lo tamponi, e nello specchietto retrovisore controllando che l’autista della macchina dietro non ti venga a far compagnia nel sedile posteriore. I motivi di questo caos cartellistico, presumo, siano per i lavori iniziati da tanto tempo per il sottopasso di Gregorio XI e ancora in corso e le radici degli alberi che deformano la sede stradale (se balla pure qua).

Ma torniamo da noi: a via Solari, invece, sono state ascoltate le voci che provenienti da più parti invocavano provvedimenti per i numerosi incidenti stradali che quasi giornalmente si verificano a causa della velocità. Evvabbè però si parlava dei “limitatori di velocità” non dei “limiti”!

Anche a via Ildebrando si chiedevano i “limitatori” e ci hanno messo i “limiti” (30 sulla salita verso il carrozziere e 50 nel verso opposto), ma nei rettilinei dalla scuola verso via Solari e viceversa,  nei pressi del capolinea dell’autobus in entrambi i sensi, dove sti piloti provetti di Massimina e zone limitrofe vanno per scaricare tutta la potenza dei motori delle loro macchine da corsa,  servirebbero davvero i limitatori,  forse servirebbe pure un autovelox!

60 guerra

Romano Guerra

E qui, deformazione professionale per i numeri, mi chiedo: “ma se il limite massimo di velocità qui intorno è 90 e in città adesso va tanto di moda il 30, perchè si costruiscono e si vendono ancora macchine che arrivano ben oltre”? Ma non avevano inventato i limitatori di velocità?

Perfida una lampadina si accende nella mia testa e mormora “Autovelox”: eccolo il motivo! Per farci giustamente la multa per eccesso di velocità , quando a 50 percorriamo una strada col limite a 30, o una a 70 col limite a 50; oppure per farci prendere a parolacce da quelli che ci seguono se andiamo a 30 sulla strada da 30, quando non c’è l’autovelox! Perchè noi italiani siamo così, finchè non c’è il “controllore” il biglietto non lo paghiamo, e se non c’è autovelox, il limite non lo rispettiamo!

L’altro giorno leggevo che anche sulla Roma-Fiumicino stanno sostituendo la segnaletica verticale e ci saranno corsie chiuse a seconda della posizione dei vari cantieri, fino al 11 Novembre: “nooooo ma che mettono il limite a 30 pure là?” A 30 Kmh e senza illuminazione (i lampioni sono tutti spenti pure là) di sera sull’autostrada si muore!

Si di paura!

Nessun commento ancora

Lascia un commento

 

}
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com