Puzze

AMASto quartiere tanto amato,
da la puzza martoriato,
cià ‘n probbrema che mò punge:
è ‘na puzza che s’aggiunge…

Quanno che io vado a spasso,
spesso incontro sodi e intonzi,
sparpajati a più nun posso,
de li cani, tanti stronzi (1).

Si poi torno dar lavoro,
passo lemme e gambe stracche,
pe’r gran tanfo a casa coro,
e fo lo slalom tra le cacche.

Mo, rivorto ar bon padrone,
dico: pìjete ‘na paletta,
pe’buttà ar nero saccone (2)
der canuccio la cacchetta.

Si poi séguiti a zozzà
tutta via de la Giovanna,
nun t’hai da meravijà
si la gente poi te manna

un augurio spasionato:
che TU faccia ‘n cacarella
per lo meno tutta quella
che er tu’ cane ha seminato.

Pasquino Massimino

—–

Affinché nessuno si offenda…
Glossario:

(1) strónzo s. m. [dal longobardo “strunz”, «sterco»]. – Massa fecale solida di forma cilindrica. (Treccani)
(2) dal sito dell’AMA: gli escrementi dei cani vanno nell’indifferenziata, si, nel saccone nero.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

 

}
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com