La Massimina si dota di una propria infrastruttura telematica in Fibra Ottica

Non bastava la sperimentazione WiFi, ora la Massimina inizia ad investire intelligentemente
le proprie risorse nelle telecomunicazioni predisponendo il quartiere alla banda larga.

A differenza di altre soluzioni proposte dai carrier nazionali, la Massimina, vuole dotarsi
di una rete di proprietà locale.
Grazie ad un team di esperti del settore, piuttosto che attendere i provider nazionali, i
residenti hanno deciso di investire una piccola somma nello sviluppo delle comunicazioni ad
alta velocità.

La sperimentazione, avverrà dapprima nei tratti di strada consortili gestiti dal
Consorzio
 Ildebrando della Giovanna. Un consorzio decisamente all’avanguardia,
che fin dai primi
giorni del suo insediamento, ha subito presentato un piano triennale
di sviluppo ed investimento degno
 di una multinazionale di servizi.

Il Presidente del Consorzio in una sua recente dichiarazione ha affermato:
Il consorzio DEVE offrire una serie di servizi in più al cittadino, visto che
quest’ultimo è costretto (ahimè) a sborsare un contributo
 straordinario. Il consorzio ha quindi,
il dovere di predisporre il comprensorio dando loro un valore aggiunto oltre quello della
 mera
gestione del manto stradale“.

Fin dai primi interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria,
ogni qualvolta se ne presenta l’occasione, il consorzio ha predisposto, mediante scavi e
tubazioni di servizio, la predisposizione per la stesura della fibra ottica lungo tutte le vie
di competenza.

Una cosa è certa, il “potere” delle telecomunicazioni è in mano ai cittadini, almeno a Massimina.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

 

}
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com